Blog Isola Rossa Vacanze

Corbezzolo: frutto autunnale (quasi) sconosciuto

corberzzolo albero e bacche

Il corbezzolo, frutto della macchia mediterranea dalle mille risorse

Il Corbezzolo (Arbutus unedo), appartiene alla famiglia delle Ericaceae. E’ una pianta tipica della macchia mediterranea, molto diffusa in Sardegna dove trova l’habitat perfetto per la sua crescita. Si presta bene al clima ventoso perché il suo legno è flessibile e resistente. Solitamente è un arbusto basso ma nel luogo giusto può raggiungere fino ai 10 mt di altezza.

Il frutto di questa pianta è una bacca dalla polpa molle e granulosa.

corbezzolo bacche rosse

Il gusto è dolce con una punta di asprigno (che sparisce quasi totalmente quando il frutto giunge a piena maturazione).

Il suo colore varia a seconda del grado di maturazione. E’ di colore verde appena nato, passando poi al giallo e al rosso aranciato quando è pronto da cogliere. Il momento in cui i suoi frutti sono pronti sono i mesi di ottobre, novembre e dicembre (a seconda che faccia più o meno freddo). Il suo ciclo di vita “tardivo” (i fiori cominciano a sbocciare intorno alla fine di settembre) la rende una fonte rara di nettare per le api. La loro operosità e quindi la produzione del miele infatti, avviene nei mesi estivi, quindi il miele di corbezzolo è raro da trovare, perché di difficile produzione. Tuttavia le sue proprietà sono speciali: un vero e proprio “toccasana” per chi soffre spesso di asma, bronchiti e disturbi alle vie respiratorie.

TIPs & TRIKs SALUTE:

Il frutto ha un potere disinfettante e aiuta a mantenere in equilibrio il canale digerente. Ha un effetto diuretico, antispasmodico e anti-diarroico (se non abusato). In caso contrario è facile che porti a indigestione a causa dell’alto tasso di alcaloidi in esso contenuti.

Proprietà delle foglie e delle radici:

Il decotto di foglie essiccate porta beneficio al fegato, alla cistifellea e alle vie urinarie. Le sue proprietà disinfettanti aiutano anche ad abbassare la febbre.

La tintura madre di corbezzolo viene consigliata in casi di infiammazione prostatica o uretrite e sembra che contribuisca alla rigenerazione della mucosa uretrale.

TIPs & TRICKs BELLEZZA:

Il decotto di foglie è un ottimo tonico per la pelle, da applicare freddo, dopo la pulizia giornaliera del viso, ha proprietà disinfettanti e rigeneranti e aiuta a mantenerne l’elasticità.

Scopri altri frutti della macchia mediterranea e le loro proprietà!

 

 

Muto di Gallura

campagne

Il Muto, breve ritratto di uno dei banditi più letali e sfortunati della Gallura del 1800

 

Il Muto di Gallura è stato un uomo colpevole dei crimini più efferati e violenti che hanno caratterizzato per decenni la Gallura del 1800. Forse per il fatto che fosse sordomuto e

per alcuni addirittura posseduto dal demonio, è diventato un fuorilegge conosciuto e le leggende su di lui sono molte.

Continue reading “Muto di Gallura”

Natale in Sardegna

#nataleinsardegna

Tradizioni e credenze di un popolo, che durano nel tempo.

Il Natale nell’isola era ed è vissuto come un periodo dell’anno molto gioioso, interamente dedicato alla famiglia. I pastori rientravano finalmente dalle lunghe transumanze del bestiame. Stando lontani da casa per svariati mesi, era un momento molto atteso dalle donne e dai bambini. Le madri riabbracciavano i loro mariti e i bambini i loro padri. Continue reading “Natale in Sardegna”

Halloween in Gallura: Li molti e molti

Anche in Sardegna si festeggia la festa degli spiriti!

La famosa frase “trick or treat” che caratterizza la festa di Halloween americana è ormai diffusa in tutto il mondo. I bambini (e più di qualche volta anche gli adulti) si preparano con maschere e travestimenti a tema, per andare di casa in casa a chiedere “ dolcetto o scherzetto”(la sua cugina italiana).

Pochi sanno che questa tradizione, che tutti pensano come prodotto di importazione statunitense, in realtà sia sempre esistita anche in Sardegna, più precisamente in Gallura. Continue reading “Halloween in Gallura: Li molti e molti”

Novembre: il mese del Mirto

Il mirto è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Myrtaceae che cresce spontaneamente nelle aree ricoperte dalla macchia mediterranea.

Dalla macerazione delle sue bacche e delle foglie giovani, in Sardegna si produce il liquore di mirto (rosso: dalle bacche, bianco: dalle foglie). Usato prevalentemente come digestivo a fine pasto, ha un’aroma inconfondibile, non troppo dolce, non troppo amaro, dai toni aromatici, che ricordano la vegetazione in cui la pianta cresce. Continue reading “Novembre: il mese del Mirto”